Corriere Valsesiano > Senza categoria > Borgosesia: due nuovi mezzi in dotazione alla CRI
Senza categoria Borgosesia -

Borgosesia: due nuovi mezzi in dotazione alla CRI

Grazie al supporto di Fondazione CRT e famiglia Loro Piana

Con una breve cerimonia svoltasi in piazza Mazzini, sono stati inaugurati due nuovi mezzi a servizio del Comitato borgosesiano di Croce Rossa: un Ford Ranger Pickup destinato alla protezione civile e un’auto medica, una Volkswagen Caddy.
L’acquisto delle nuove vetture predisposte per l’emergenza è stato possibile grazie alle donazioni della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e della famiglia Loro Piana, da sempre vicina al lavoro dei volontari CRI. L’inaugurazione, che ha riunito i moltissimi volontari di Croce Rossa dei comitati locali, ha visto la partecipazione degli amministratori valsesiani, i quali hanno sottolineato l’impegno costante e fondamentale dell’associazione di soccorso, e della famiglia Loro Piana.
«E’  un piacere per la nostra città» ha detto il sindaco di Borgosesia on. Paolo Tiramani «ospitare un evento che ha come protagonista un’associazione che fa molto per Borgosesia e per i Comuni limitrofi. Inoltre, dà grande soddisfazione notare come ogni anno la CRI inauguri nuovi mezzi per il soccorso, perché significa che il suo ottimo lavoro viene riconosciuto da tanti e per prima, sicuramente, dalla nostra Amministrazione».  Quindi l’intervento del presidente CRI Pierfranco Zaffalon: « Oggi siamo qui per aggiungere due importanti componenti al nostro equipaggio, utili per rispondere a qualsiasi tipo di emergenza, dal soccorso al trasporto in ospedale per visite e controlli. E’ bello, poi, vedere così tante persone vestite di rosso circondate da amici e sostenitori. I volontari della Croce Rossa sono fondamentali, ma purtroppo la tendenza sociale è quella di lasciar gestire a loro quelle incombenze di cui lo Stato non riesce a occuparsi. Ma qui l’aiuto è reciproco, delle amministrazioni e dei volontari. Noi assicuriamo che metteremo tutto il nostro impegno e daremo il nostro massimo nelle situazioni di emergenza».
Ribadendo il supporto e l’attenzione che la Provincia di Vercelli mette a disposizione della Croce Rossa, il sindaco di Varallo e neo eletto presidente provinciale, Eraldo Botta, ha definito un atto d’amore quello che i volontari CRI, ma anche la famiglia Loro Piana, siglano ogni giorno con il territorio valsesiano e con i suoi abitanti.
Anche Francesco Pietrasanta, sindaco di Quarona, ha portato i suoi ringraziamenti ai tanti volontari che si impegnano quotidianamente a beneficio di tutti e ha ricordato che proprio grazie all’iniziativa della Croce Rossa il prossimo 23 novembre anche Quarona inaugurerà la panchina rossa per la lotta contro la violenza sulle donne e per sensibilizzare la popolazione su questo importante tema. Infine, l’ing. Pier Luigi Loro Piana ha parlato a nome di tutta la famiglia: « Essere qui oggi è per noi un onore. Siamo orgogliosi di poter dare un contributo a questa fondamentale associazione quale è la Croce Rossa e per noi è anche e soprattutto un modo per ricordare mia madre Elena».  La benedizione delle vetture da parte di don Ezio e poi il taglio del nastro, seguito da calorosi applausi.
I presenti si sono spostati in chiesa parrocchiale dove è stata celebrata la Messa in suffragio dei volontari defunti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Tante persone, come succede ogni anno, del resto, hanno assistito,...