Corriere Valsesiano > Attualità > Unanime cordoglio in Valsesia per la scomparsa del cardinale Renato Corti
Attualità Borgosesia -

Unanime cordoglio in Valsesia per la scomparsa del cardinale Renato Corti

Aveva 84 anni, dal 1990 al 2011 fu vescovo della Diocesi di Novara

All’età di 84 anni si è spento il cardinale Renato Corti, che per 11 anni è stato vescovo emerito della Diocesi di Novara. La morte è avvenuta martedì mattina scorso poco dopo le 9 presso il collegio degli Oblati dei Santi Ambrogio e Carlo a Rho, dove il cardinale si era ritirato e da qualche mese lottava con la malattia.
Originario di Galbiate, oggi provincia di Lecco, dopo gli studi in Seminario fu ordinato sacerdote il 28 giugno del 1959 dall’Arcivescovo Giovanni Battista Montini, futuro Papa Paola IV. Il suo primo incarico fu quello di vicario parrocchiale presso l’Oratorio di Caronno Pertusella fino al 1967; poi divenne educatore nella Scuola cattolica al Collegio Rotondi di Gorla Minore, padre spirituale nel Seminario teologico di Milano. Nel 1980 fu nominato vicario generale di Milano e il 30 aprile dell’anno successivo vescovo ausiliare dell’arcivescovo Martini, con il titolo della Chiesa di Zallata. Il 6 giugno successivo l’ordinazione episcopale, dallo stesso Martini. Il dicembre 1990 fu nominato vescovo di Novara, facendo il suo ingresso il 3 marzo 1991 come 123° successore di S. Gaudenzio. Durante il periodo ministeriale episcopale nella diocesi novarese, Corti promosse l’avvio della causa di beatificazione di Antonio Rosmini e fu presidente delle Commissioni episcopali Cei per la Cooperazione tra le Chiese e per il Clero. E’ stato inoltre vice presidente della Conferenza Episcopale Italiana. Durante il suo mandato nella nostra Diocesi monsignor Renato Corti non mancò di far visita più volte alla Valsesia, dove i fedeli lo conobbero come un pastore di profonda cultura, attento alla realtà missionaria e sensibile alle istanze del mondo laicale. Nel 2005 Papa Wojtyla lo chiamò a predicare gli Esercizi spirituali di Quaresima alla Curia romana, mentre nel 2015 Papa Francesco gli affidò il compito di scrivere le meditazioni per la via Crucis del Venerdì Santo al Colosseo. Il 24 novembre 2011 Papa Benedetto XVI accettò la sua rinuncia al governo della diocesi di Novara per raggiunti limiti di età. Gli succedette Franco Giulio Brambilla. Ritiratosi presso il Collegio Oblati, il 19 novembre 2016 Papa Francesco lo nominò Cardinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
La nuova ordinanza emanata ieri sera dal presidente Alberto Cirio...