Corriere Valsesiano > Attualità > «Un’alleanza buona» per aiutare chi è in difficoltà
Attualità Valsessera Varallo -

«Un’alleanza buona» per aiutare chi è in difficoltà

Anche AVCI e AVAS nella rete creata per il sostegno alimentare

E’ partita nei giorni scorsi – e proseguirà sino a fine giugno 2020 – la campagna di raccolta fondi chiamata «Un’alleanza buona» promossa dalla rete di associazioni ed enti aderenti al progetto «Alleati contro lo spreco» e finalizzata al sostegno delle persone più fragili che si rivolgono quotidianamente agli empori e punti di distribuzione alimentari presenti sul territorio biellese e vercellese. Una realtà, già di per sé complessa e problematica, che rivela maggiormente la sua drammaticità proprio in questo periodo di emergenza sanitaria da Covid – 19.
Nel territorio di Valsesia e Valsessera hanno aderito a tale iniziativa l’Associazione Veterinaria per la Cooperazione Internazionale che opera nell’Emporio Solidale di Granero di Portula e l’associazione AVAS di Varallo.

Le azioni messe in atto per raccogliere fondi da destinare direttamente a chi gestisce gli empori e i punti di distribuzione alimentare prevedono una donazione iniziale effettuata da Nova Coop per fornire tali strutture con prodotti freschi (frutta e verdura) e altri beni di prima necessità. «All’Associazione Veterinaria per la Cooperazione Internazionale e ad Avas» spiega il presidente AVCI Massimo Platini «è stato dato un contributo economico di 600 euro da spendere utilizzando una giftcard per acquisti di alimenti presso il punto vendita Ipercoop di Borgosesia».
Per sostenere la raccolta fondi i clienti dei punti vendita di Nova Coop di Borgosesia, Trivero, Biella, Vercelli, Santhià e Trino potranno arrotondare in eccesso lo scontrino della propria spesa e destinare l’eccedenza a questa iniziativa.
E’ inoltre possibile fare un’offerta sul conto corrente dell’associazione di volontariato OSVER – Associazione Opere Socio Umanitarie Vercellesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i pazienti...