Corriere Valsesiano > Attualità > Tra le valli Sermenza e Cavaione: escursioni insolite e con un tocco di ricercatezza
Attualità Alta Valle -

Tra le valli Sermenza e Cavaione: escursioni insolite e con un tocco di ricercatezza

Due gli attraversamenti segnalati dal Cai di Varallo

La possibilità di passare da un versante all’altro effettuando una traversata è una opportunità apprezzata da chi ama le escursioni insolite e con un tocco di ricercatezza. Due sono gli attraversamenti tra la Val Sermenza e la contigua Val Cavaione, segnalati dal Cai di Varallo. Dalla strada tra Rimasco e Carcoforo, in località Resiga, parte la bellissima mulattiera che porta alla frazione Dorca, posta su un limitato ripiano in parte coltivato. Da qui prosegue un sentiero che tocca una numerosa serie di alpeggi alternati a tratti di bosco per raggiungere il valico di Colma Drosei. Un traverso porta all’alpe omonima, da dove si può raggiungere con una breve deviazione, aggirando un primo rilievo, la Cima Castello, segnata da un grande ripetitore su di una precipite parete che domina l’abitato di Rimasco: da qui si può ammirare un panorama notevole. La discesa sul versante di Val Cavaione attraversa un ripido pascolo su di un sentiero a tratti dilavato dalle intemperie, dove sono messe a vista le sottostanti lastronate di pietra. Più in basso la pendenza si attenua e ci si immette sul sentiero che da Boccioleto risale la Val Cavaione verso l’omonima alpe con il Punto d’Appoggio Cai. Volgendo invece verso valle si raggiunge in breve l’Alpe Seccio con l’oratorio di San Lorenzo, splendidamente affrescato. Successivamente si scende a Solivo, Ormezzano, Ronchi e Boccioleto lungo il Sentiero dell’Arte. La seconda traversata inizia a Fervento e segue il sentiero nel bosco che supera alcuni alpeggi e conduce all’ampio dosso dell’alpe Piano di Campo Alto. Dall’alpe si gode di una splendida vista del monte Rosa. La discesa verso Solivo porta a effettuare una facile e soddisfacente escursione in traversata tra le due valli. In entrambi i casi occorre prevedere di recuperare l’auto al punto di partenza. I due itinerari sono stati revisionati e segnalati nel corso dell’estate dal gruppo della Commissione Sentieri del Cai Varallo.

Per la commissione segnaletica Elio Protto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
I Carabinieri della stazione di Serravalle Sesia hanno identificato e...