Corriere Valsesiano > Attualità > Straordinari risultati per la squadra italiana ai mondiali di Cheerleading in Giappone
Attualità, Sport Bassa Valle Gattinara -

Straordinari risultati per la squadra italiana ai mondiali di Cheerleading in Giappone

Tantissimi i valsesiani che ne fanno parte

La squadra italiana di Cheerleading, che fra le sue fila annovera la quasi totalità di atleti della società valsesiana Gym&Cheer, ha colto in Giappone risultati eccezionali.
Titoli iridati e piazzamenti di prestigio hanno gratificato l’impegno dei nostri atleti e suscitato unanime apprezzamento in tutta la comunità. La società, di Gattinara e con sede operativa a Prato Sesia, è a dir poco euforica avendo centrato grandi obiettivi, che hanno ripagato tanto impegno e sacrificio.
Nel Paese del Sol Levante gli atleti valsesiani si sono distinti per tecnica e capacità e, proponendo performance di altissimo livello, hanno saputo conquistare giurie e pubblico vivendo un’esperienza indimenticabile.

«Come nelle favole…».
Solo così si potrebbe spiegare ciò che è avvenuto alla Takasaki Arena tra sabato 23 e domenica 24 novembre, in occasione dei Campionati del mondo di Cheerleading e Cheerdance.
Ma partiamo dall’inizio.
La delegazione italiana, composta da 25 atleti, di cui ben 23 appartenenti alla Gym&Cheer di Gattinara con sede operativa a Prato, era partita da Malpensa martedì 19 novembre alla volta del Giappone.
«Sapevamo che i ragazzi si erano preparati molto bene per questo prestigioso e ambito appuntamento» dice Donato Zanolo, presidente di Gym&Cheer «ma non si sarebbe potuto assolutamente prevedere e forse nemmeno immaginare di raggiungere dei risultati di questa portata».
Tra Cheerleading e Cheerdance, le squadre azzurre in gara sono tutte finite sul podio, ciò a testimoniare quale sia il livello raggiunto dall’Italia e, nella fattispecie, dagli atleti della nostra zona in questo sport. Ben 3 sono stati i titoli iridati conquistati: il primo è arrivato dalla coppia Vittoria Dionisio di Masserano e Benedetta Scribante di Gattinara, già al vertice della classifica provvisoria dopo la prima giornata, si sono riconfermate anche nella performance di domenica, e hanno vinto nella categoria Urban Cheerdance Doubles Senior.
«Una coppia un po’ anomala» spiega Zanolo «coniata per questa prestigiosa competizione. Una specie di esperimento, dall’esito a dir poco esaltante».
Poche ore dopo secondo titolo: nella categoria junior, con il Team di Cheerdance composto da 10 atlete dai 10 ai 13 anni: Emma Ruga (Paruzzaro), Eleonora Antonioli (Borgomanero), Ludovica Picozzi (Borgomanero), le sorelle Cecilia ed Eleonora Napoli (Rovasenda), Letizia Bonassi (Ghemme), Matilde Bellante (Gattinara), Greta Amato (Grignasco) e le sorelle Cloe ed Elettra Carginale (Prato Sesia).
«Conoscevamo la forza di questa squadra» aggiunge il presidente «la conferma era arrivata a maggio dello scorso anno con la vittoria di Bottrop a una delle più prestigiose competizioni europee, ma all’indomani di questo fantastico successo, si è iniziato a lavorare in vista del mondiale accrescendo la squadra di due unità e quindi ricominciando praticamente da zero. Chiara Abratano, proveniente da Arona, Coach della Squadra Nazionale e di Gym&Cheer, è stata bravissima e artefice di un importante lavoro».
Se è vero che i primi due titoli sono arrivati dopo essere partiti in testa già dalla prima giornata, il terzo – nel Cheerleading con il Group Stunt Senior composto da Umberto Maiolani (Rovasenda), Lisa Ronchi (Borgomanero), Stefano Bernetti (Boca), Alessia Curatitoli (Romagnano), Simone Sangiorgi (Grignasco) allenati da Ruben Squicciarini (Gattinara) – è stato frutto di una routine-capolavoro con il sorpasso finale sulla Thailandia che aveva concluso in vetta alla classifica la prima giornata di gare.
«Siamo particolarmente felici per questi ragazzi» commenta Zanolo «i più “anziani”, già artefici della conquista di 2 titoli continentali hanno avuto modo di coronare la loro ormai decennale carriera sportiva nel migliore dei modi: con un alloro mondiale».
Ma vanno senz’altro citate le atlete del Team Cheerdance Senior, vice-campionesse del mondo: Nicol Maccagno (Pinerolo), Alice Toja (Pinerolo), Vittoria Dionisio (Masserano), Camilla Petterino
(Gattinara), Benedetta Scribante (Gattinara), Sara Feccia (Gattinara), Valentina Pirchio (Lenta) e Maja Garbaccio Gili (Quarona).
Due di loro hanno conquistato l’argento anche nel Doubles Senior: Nicol Maccagno (Pinerolo) e Maja Garbaccio Gili (Quarona).
Due bronzi nel Cheerdance con il doubles composto da: Giada Guiotto (Vicenza) e Diletta Dalla Rizza (Vicenza) entrambe tesserate Gym&Cheer e nel Cheerleading sempre nel Doubles con Stefano Bernetti (Boca) e Alessia Curatitoli (Gattinara).
«Siamo strafelici per i nostri atleti perché conosciamo la loro immensa passione per questo sport e soprattutto sappiamo quanto impegno e fatica mettono praticamente ogni giorno per raggiungere tali risultati» conclude Zanolo «Sono inoltre cresciuti dal punto di vista mentale e aver primeggiato addirittura con atlete della categoria junior, ci dà una soddisfazione immensa perché gratifica l’immenso lavoro svolto da tutta la Società, a tal proposito ci sia concesso di fare un plauso a tutti coloro che hanno lavorato a questo progetto perché hanno messo il 110%, ai genitori in primis e a tutti gli sponsor che ci hanno aiutato a realizzarlo. Un particolare ringraziamento al prezioso contributo fisioterapico di Mattia Milanese del Centro KinesiSport Gattinara, che ha seguito i ragazzi in Giappone. Ora non ci resta di attendere il loro ritorno in patria per festeggiarli come meritano».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
«Il problema è notevole e non va trascurato». Anna Baingiu...