Corriere Valsesiano > Attualità > Serravalle: prime iniziative autunnali targate Pro Loco
Attualità, Spettacoli Bassa Valle Serravalle -

Serravalle: prime iniziative autunnali targate Pro Loco

Si parte sabato 12 ottobre con la «Cena con delitto all’ombra del Monte Rosa»

Forte dei consensi ottenuti con «La cultura… in cammino», la Pro Loco si è subito rimessa al lavoro predisponendo per questo inizio autunno due nuove, interessanti iniziative.
Si parte sabato 12 ottobre con la «Cena con delitto all’ombra del Monte Rosa», organizzata in collaborazione con il Comitato Benefico Bornatese e con il patrocinio del Comune.
«Per il paese» spiega il presidente Mauro Piolo «questa è una novità. L’auspicio di tutti noi è pertanto di bissare il successo ottenuto con la passeggiata culturale ed enogastronomica. I partecipanti, oltre ad essere commensali, vestiranno i panni di investigatori chiamati a risolvere un giallo che sarà portato in scena dalla Compagnia teatrale della Civetta, dal titolo “La storia che uccide”. Protagonista un uomo che, nel cuore della notte, in centro a Riva Valdobbia, viene ucciso da un colpo di arma da fuoco. Le squadre partecipanti, che dovranno essere formate da un minimo di quattro a un massimo di otto persone, saranno chiamate a risolvere il mistero e per quella che ci riuscirà per prima è previsto un premio».
Da un soggetto di Francesco Deambrogi, lo spettacolo interattivo vedrà in scena Stefano Francescato, Andrea Piazza (che si è anche occupato della drammaturgia), Maristella Sala e Arianna Soffiati.
L’iniziativa sarà ospitata a partire dalle 20 presso il Palalaternun di Bornate.
Il costo della cena + spettacolo è di 25 euro per gli adulti, 22 per i soci Pro Loco; bambini dai 6 ai 12 anni 10 euro, mentre non pagheranno nulla i piccoli da 0 a 5 anni. Il menu della cena prevede: prosciutto crudo, bresaola con caprino, insalata con sedano, noci ed emmental, crostone toscano, risotto porri e speck, arrosto di maiale alla birra con purè di patate, salame di cioccolato con panna, caffè, acqua e vino. Prenotazione obbligatoria entro martedì 8 ottobre presso le edicole Stefy e Biglia di Serravalle.

Venerdì 8 novembre, invece, al teatro comunale arriveranno i «The Watch», riconosciuti come uno dei gruppi che più di ogni altro è riuscito a catturare l’essenza e l’atmosfera dei Genesis. La tappa di Serravalle fa parte di un tour che vede la band milanese esibirsi nelle principali città europee e del Regno Unito con spettacoli da tutto esaurito, anche grazie alla straordinaria somiglianza della voce del cantante dei «The Watch» a quella di Peter Gabriel.
Alcune delle più significative composizioni dei Genesis dei primi anni 70, quando Peter Gabriel faceva parte della formazione, saranno per l’occasione eseguite dal vivo dalla band con la stessa intensità ed energia che contraddistingueva la musica di quegli anni. Non una mera imitazione ma la ricreazione in modo anche personale delle atmosfere dei concerti dei Genesis dell’epoca. Niente maschere o parrucche, ma solo la loro straordinaria musica suonata a cantata con passione e con una fedeltà all’originale veramente incredibile.

«Chiudete gli occhi e sarete trasportati indietro nel tempo in un modo così incredibile che non potrete credere che non siano proprio i Genesis ai loro esordi ad essere sul palco» scrivono sui «The Watch» diversi critici musicali.
Parole di apprezzamento per questa band arrivano anche dallo stesso Steve Hackett, chitarrista dei Genesis dal 1971 al 1977.

Ma ecco chi sono i «The Watch»: Simone Rossetti, Valerio De Vittorio, Mattia Rossetti, Marco Fabbri e Giorgio Gabriel. I posti sono numerati, il costo del biglietto è di 15 euro.
La prevendita è aperta dal 1° ottobre presso il botteghino del teatro il martedì dalle 17 alle 19 e il sabato dalle 9,30 alle 11,30. Per maggiori informazioni è possibile contattare Mauro Piolo al 348 8845963.
«Sarà una serata musicale» conclude Piolo «davvero di indubbia qualità che speriamo ottenga un buon riscontro di pubblico. L’iniziativa ci “traghetterà” tra l’altro, verso l’imminente nuova stagione teatrale cui stiamo lavorando ormai da diversi mesi. Il calendario è quasi completo e vedrà alternarsi sul palco compagnie e artisti conosciuti a livello nazionale e gruppi teatrali locali, ma tutti con spettacoli di spessore e qualitativamente elevati. Si partirà verso la metà di novembre e si andrà avanti fino al mese di aprile. Non posso ancora anticipare molto ma posso assicurare che sarà davvero una stagione prestigiosa che darà lustro al paese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Martedì 1 ottobre il Lions Club Valsesia ha organizzato una serata...