Corriere Valsesiano > Attualità > Serravalle, con il Sindaco il punto sui lavori in corso e sui progetti futuri
Attualità Bassa Valle Serravalle -

Serravalle, con il Sindaco il punto sui lavori in corso e sui progetti futuri

Scuole, viabilità, cimiteri e videosorveglianza

A vacanze ultimate, abbiamo fatto con il sindaco Basso il punto sullo stato di attuazione dei programmi, partendo, visto l’ormai imminente – almeno si spera – inizio dell’anno scolastico, dalle scuole.

«Siamo intervenuti innanzitutto nelle Medie» spiega il primo cittadino; «con un contributo di 50.000 euro del Decreto Crescita per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile, abbiamo provveduto ad adeguare lo stabile alla normativa antincendio cofinanziando l’intervento con nostre risorse per un importo complessivo di 60.000 euro. I lavori sono a oggi ultimati e si stanno raccogliendo le dovute certificazioni per presentare ai Vigili del fuoco la Scia finalizzata all’ottenimento del certificato prevenzione incendi. In previsione dell’apertura delle scuole, abbiamo poi provveduto alla tinteggiatura dei vani scala, dei corridoi e dell’aula insegnanti e nei prossimi giorni andremo anche a sostituire una decina di serramenti esterni ormai obsoleti. Il Comune è poi risultato beneficiario di un ulteriore contributo ministeriale di 50.000 euro per opere di efficientamento energetico; somma destinata all’adeguamento e messa in sicurezza della Materna del capoluogo e di quella di Bornate. Abbiamo così dato incarico a tecnici specializzati di verificare entrambi gli immobili dal punto di vista dell’impiantistica e di rispondenza alla normativa antincendio; è seguita la redazione dei progetti e, a oggi, sono in corso le procedure di gara per l’esecuzione dei lavori. Abbiamo poi intenzione anche di tinteggiare a breve la facciata esterna del plesso di Bornate mentre per quanto riguarda lo stabile di piazza I Maggio, la nostra volontà nel biennio 2021-2022 è di redarre un progetto di recupero dello spazio sul retro della scuola e di miglioramento funzionale dell’area antistante l’ingresso; ripensare quindi l’attuale cortile per renderlo così più a misura di bambino».
Basso evidenzia poi che, a seguito di un contributo di 50.000 euro per la messa in sicurezza di immobili comunali si è provveduto ad acquisire le certificazioni relative agli impianti – laddove mancanti – dell’Asilo Nido, e per quanto riguarda la Scuola primaria è stata predisposta la Scia da presentare ai Vigili del Fuoco ottenendo il relativo certificato di prevenzione incendi; «Non abbiamo inoltre perso le speranze» aggiunge Basso «che ci vengano prima o poi concesse le risorse per dare corso al progetto di ampliamento dello stabile che ospita le Elementari; progetto già presentato qualche anno fa che, pur risultato ammissibile, non è ancora stato finanziato».
Sempre parlando di scuole, l’amministratore evidenzia poi una spesa di 36.000 euro (27.500 dei quali concessi come contributo ministeriale a seguito della partecipazione a uno specifico bando, la restante parte messa dal Comune) per le analisi e verifiche su solai e controsoffitti delle Materne, della Primaria e delle Medie.
Passando alla viabilità, Basso si sofferma innanzitutto sui lavori di rifacimento del manto stradale di corso Bruno Buozzi, a Bornate: «L’intervento, già appaltato nel corso del 2019 ma forzatamente slittato al maggio di quest’anno causa emergenza covid, è stato piuttosto articolato, con opere di scarifica, successiva messa in quota al piano stradale di chiusini e caditoie fino alla vera e propria stesura del nuovo tappetino d’asfalto e alla realizzazione della segnaletica orizzontale, spendendo complessivamente 110.000 euro».
Il primo cittadino ricorda poi i lavori di sistemazione dell’incrocio lungo la strada provinciale 99 e via San Giacomo, proprio in centro di frazione Piane. Un’opera di riqualificazione urbana, abbinata al miglioramento della viabilità, per la cui realizzazione l’Amministrazione comunale ha speso circa 80.000 euro. Da Piane a Bornate dove nelle prossime settimane, lungo il trafficato corso Valsesia verrà realizzato un attraversamento pedonale semaforizzato a servizio delle fermate autobus nei due sensi di marcia per le linee Vercelli-Varallo e Novara-Varallo. Una spesa complessiva di 40.000 euro, 28.000 dei quali ottenuti dal Comune come contributo in seguito alla partecipazione a specifico bando. A Naula è invece previsto un nuovo parcheggio: «Grazie a precedenti monetizzazioni di aree e all’alienazione di due beni (un lavatoio dismesso proprio in regione Naula e un terreno in via XXV Aprile) per i quali era stata espressa una manifestazione d’interesse ed è attualmente in corso l’asta di vendita» spiega il Sindaco «si andrà ad acquistare un terreno a Naula in cui verrà poi realizzato un nuovo parcheggio (17.5000 euro) a servizio delle persone che si recano alla Pieve e al cimitero, andando così a risolvere un problema che si trascina da tempo relativo alla carenza di posti auto. Abbiamo infine intenzione di intervenire anche alla Gattera con opere di riqualificazione del centro storico che riguardano, in particolare, la pavimentazione di una piccola area su cui verranno successivamente posizionati anche elementi di arredo urbano e la sistemazione di un mancorrente in ferro lungo il tratto pedonale di via Sdrucciolo».
Basso si concentra quindi sulla videosorveglianza sottolineando come si sia dato corso – grazie a un finanziamento ministeriale di 36.000 euro cui il Comune ha aggiunto 10.000 euro di fondi propri – a un potenziamento e ampliamento dell’impianto esistente; attualmente sono in fase di predisposizione gli atti di contabilità finale e le certificazioni di regolare esecuzione.
Altro importante lavoro, per complessivi 80.000 euro, è quello relativo alla manutenzione straordinaria dei muri perimetrali dei cimiteri, voluta dall’Amministrazione per dare maggiore decoro a questi luoghi sacri: «I lavori» spiega Basso «temporaneamente sospesi a causa delle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria, sono ripresi a maggio e si è subito provveduto a completare la stesura dell’intonaco passando poi alla tinteggiatura. In particolare, l’intervento ha interessato il cimitero del capoluogo e quello di Vintebbio, dove sono state riscontrate le maggiori criticità. Queste opere sono state ultimate ed è ora nostra intenzione provvedere anche alla manutenzione del sacrario dei Caduti nel cimitero del centro, con il rifacimento della pavimentazione del porticato e al riordino e razionalizzazione degli spazi dell’edificio in cui trovano sede l’ufficio del custode, i locali di magazzino e la camera mortuaria. Stiamo in questi giorni predisponendo la documentazione necessaria all’affidamento dei lavori».
Ancora da segnalare l’acquisto di nuove attrezzature per la palestra comunale, già installate e debitamente certificate e collaudate, di nuove apparecchiature informatiche sia per il municipio che per l’Istituto comprensivo a sostituzione di dispositivi ormai obsoleti e mal funzionanti. E ancora l’acquisto di un nuovo automezzo in dotazione alla Polizia municipale.
Infine Basso si concentra sull’attivazione di un «Punto Informagiovani» presso la Biblioteca comunale: «Negli ultimi mesi del 2019 abbiamo affidato a una ditta specializzata l’incarico di provvedere alla realizzazione di un sito web dedicato a questo servizio, finalizzato a promuovere il servizio stesso e a facilitare la divulgazione delle iniziative e del materiale informativo. Sito che è attualmente in fase di allestimento».
«Un impegno, dunque, a tutto tondo» conclude l’amministratore «con risultati tangibili e importanti, frutto di un lavoro puntuale e quotidiano da parte dell’Amministrazione e di tutti gli uffici cui va il mio ringraziamento. Un grazie particolare al vice sindaco Bondonno per il prezioso lavoro e per il costante supporto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i pazienti...