Corriere Valsesiano > Attualità > Roccapietra: l’ingresso in Parrocchia di don Roberto Collarini
Attualità Alta Valle -

Roccapietra: l’ingresso in Parrocchia di don Roberto Collarini

Accompagnato da un nutrito gruppo di parrocchiani varallesi

Accompagnato da un nutrito gruppo di parrocchiani varallesi e di giovani, il prevosto di Varallo don Roberto Collarini ha preso ufficialmente «possesso», nel pomeriggio di domenica scorsa 17 marzo, della Parrocchia di San Martino a Roccapietra, a seguito della rinuncia, dopo ben 39 anni di reggenza, da parte di don Sandro Bertoli, rinuncia avvenuta per seri problemi di salute.
Ancor prima della festosa circostanza, la comunità ha saputo dallo stesso don Roberto delle condizioni di don Sandro che sembrano lentamente migliorare e quindi indurre a sperare di averlo ancora in futuro come buon parroco di Locarno e Doccio.
Don Roberto ha ricevuto, prima alla chiesetta di San Giovanni (è arrivato a Roccapietra processionalmente, a piedi, da Pian Presello) poi sul sagrato di San Martino, una calda accoglienza dai parrocchiani, insieme ai saluti di benvenuto da parte del sindaco di Varallo Eraldo Botta e delle rappresentanze delle istituzioni locali.
Circondato da diversi sacerdoti delle Parrocchia di Varallo, Quarona e Scopa, il nuovo pievano ha fatto il suo ingresso in chiesa salutato festosamente dalle «Voci di San Martino», il gruppo corale rocchese che ha poi animato con i suoi canti tutta la bella liturgia.
Don Roberto all’omelia ha espresso parole di gioia e di soddisfazione nel raccogliere il testimone lasciato da don Sandro, garantendone la continuità spirituale e invitando tutti ad animare e sostenere la Parrocchia che deve essere sempre più una grande famiglia.
Al termine i presenti hanno salutato affettuosamente il nuovo pievano durante il ricevimento accuratamente preparato dalla Pro Loco, dagli Alpini e dal Comitato Carnevale. Un clima di serenità e di nuova speranza ha caratterizzato la giornata che di fatto apre un capitolo nuovo nella storia della popolosa e importante frazione varallese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Sono in vendita (tramite prenotazione telefonica a Orazio, 349 7167475,...