Corriere Valsesiano > Attualità > Lozzolo: incendi e criticità, un incontro in municipio
Attualità Bassa Valle -

Lozzolo: incendi e criticità, un incontro in municipio

Necessità di fare il punto dopo il vasto incendio che ha interessato il territorio

Poche settimane fa si sono incontrati in municipio enti e associazioni intervenuti durante il recente vasto incendio che ha interessato il territorio. Oltre a rappresentanti dei Comuni di Lozzolo, Gattinara, Serravalle e Sostegno erano presenti le Aib di Gattinara e Serravalle, il comando distaccamento AIB Area-222, il Nucleo Bassa Valsesia della Protezione Civile, i Vigili del Fuoco di Romagnano e i Carabinieri Forestali di Gattinara. Scopo della riunione era condividere le problematiche e difficoltà riscontrate durante le operazioni di spegnimento, così che gli enti locali possano pianificare e programmare interventi di prevenzione e manutenzione per evitare o limitare eventi simili in futuro. Promotore dell’incontro, il Sindaco lozzolese ha sottolineato: «Troppo spesso ci “dimentichiamo” della prevenzione, essendo un qualcosa che non si vede concretamente e non dà risultati immediati e tangibili».
Fra le criticità riscontrate dagli operatori c’erano la massiccia presenza di materiale combustibile a terra (foglie e piante), elevata pendenza delle rive, pochi sentieri per raggiungere i fronti dell’incendio, limitata conoscenza del territorio, dato che operavano anche persone non del luogo, condizioni meteorologiche sfavorevoli (bassa umidità dell’aria e vento fino a 80 km/h), carenza di idranti antincendio vicino alle abitazioni ubicate in prossimità (se non all’interno) dei boschi. Al termine dell’incontro tutti hanno condiviso tre principali linee d’intervento: corretta e costante manutenzione dei tagliafuoco, creandone eventualmente altri in posizioni strategiche ed efficaci; disporre di una cartografia dei sentieri aggiornata; installare nuovi idranti negli abitati vicini ai boschi e gestire correttamente il sottobosco nella fascia di prossimità delle case. I Comuni programmeranno insieme una «prevenzione collaborativa di area allargata» per cui chiederanno le risorse agli enti competenti e si attiveranno per partecipare ai bandi regionali dedicati al ripristino dei danni da incendio e, appunto, alla prevenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Da oggi, giovedì 16 maggio, fino a venerdì 24 maggio,...