Corriere Valsesiano > Attualità > I nuovi dirigenti scolastici dell’Istituto Comprensivo e del «d’Adda»
Attualità Varallo -

I nuovi dirigenti scolastici dell’Istituto Comprensivo e del «d’Adda»

Benvenuto al nuovo preside incaricato, prof. Carlo Zanetta

L’allegro e coloratissimo Istituto Comprensivo di Varallo insieme a tutti i suoi alunni ha dato, negli scorsi giorni, il benvenuto al nuovo preside incaricato, prof. Carlo Zanetta. In passato docente di Viticultura ed Enologia all’Istituto Tecnico Agrario Bonfantini di Romagnano, nel 2008 Carlo Zanetta ha iniziato la sua carriera da dirigente scolastico, spostandosi negli anni tra gli Istituti Comprensivi di Novara, Borgomanero, Gattico, Trivero e Gravellona Toce. Ora, preside della scuola varallese, abbiamo colto l’occasione per conoscerlo e fargli qualche domanda sulla sua lunga esperienza come dirigente scolastico e sulla sua nuova nomina: « Anche se questo è il mio tredicesimo anno da preside, è la prima volta che vengo nominato in un istituto della provincia di Vercelli, quindi c’è un po’ di novità anche per me. Negli anni ho cambiato molte scuole e questo sicuramente mi aiuta nello svolgimento delle mie mansioni giornaliere, ma cerco sempre di migliorarmi e di migliorare come posso, sempre nel rispetto delle norme, l’ambiente scolastico». Quale caratteristiche dovrebbe avere una buona scuola? «Una scuola è buona quando si instaura una sana ed equilibrata collaborazione tra gli alunni con le loro famiglie, il corpo insegnanti e l’amministrazione comunale. Le chiavi sono sicuramente il dialogo costante e la disponibilità a lavorare insieme per migliorare l’offerta formativa, l’ambiente scolastico e le relazioni».
Per quanto riguarda l’Istituto Comprensivo «Tanzio da Varallo», sta già lavorando con i suoi collaboratori per realizzare iniziative e progetti che saranno proposti a bambini e ragazzi durante l’anno? «Proprio questa settimana abbiamo completato il corpo docenti e questa è già una grande soddisfazione. Le nomine mancanti riguardavano in particolare la scuola media musicale che quest’anno ha raddoppiato le iscrizioni rispetto al 2018, passando da 13 a 26 studenti per la classe prima. Il corso è partito senza però che tutti i docenti fossero stati nominati, ma ora finalmente i ragazzi potranno cominciare a seguire le lezioni di chitarra, pianoforte, clarinetto e sax. Archiviato il problema delle nomine, che era il più urgente, inizieremo a dedicarci ai progetti didattici. Stiamo già lavorando sulla realizzazione, all’interno della scuola, di un’aula polifunzionale che sarà a disposizione di tutte le classi per fare esperienza di un tipo di didattica innovativa che utilizzerà la tecnologia digitale come mezzo efficace per l’insegnamento. In relazione a questo, realizzeremo una biblioteca digitale che sarà sempre a disposizione dei nostri alunni per ricerche e per soddisfare tutte le loro curiosità. Sicuramente continueranno anche i progetti sportivi che so essere molto sentiti per la scuola, primo tra tutti le “Maguniadi”, i giochi di atletica in programma al campo comunale di Roccapietra questo fine settimana, e i corsi di nuoto. Il mio obiettivo è quello di dare continuità a quelle che sono state le iniziative e i progetti della scuola, cercando di migliorare dove occorre».  Ringraziando il ds Carlo Zanetta per la sua disponibilità, auguriamo a lui, al corpo docenti e a tutti gli alunni e i collaboratori del «Tanzio da Varallo» un buon anno scolastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Questa volta il premio va in alto, ai 1.848 metri...