Corriere Valsesiano > Attualità > Giro d’Italia 2021: probabile tappa in Valsesia
Attualità, Sport Alta Valle -

Giro d’Italia 2021: probabile tappa in Valsesia

Data quasi per certa per certa la Busto Arsizio-Alpe di Mera di venerdì 28 maggio

SCOPELLO – In questi giorni fervono gli ultimi preparativi per l’edizione 2021 del Giro, la 104sima, che si disputerà tra l’8 e il 30 maggio e che attraverserà tutta la Penisola per un totale di oltre tremila chilometri percorsi. Anche se alcune tappe sono già note, come quella che prevede la partenza da piazza Castello a Torino e poi lo show finale ospitato a Milano, la presentazione ufficiale dell’evento è fissata per la settimana dal 4 all’11 febbraio, quando saranno rivelate con certezza tutte le 21 frazioni che animeranno il Giro.

Giovedì 21 gennaio, però, il programma Rai Sport ha lasciato trapelare qualche indiscrezione sui papabili nomi delle località italiane che ospiteranno le tappe della Corsa Rosa e tra questi è spuntato quello della Valsesia.
Si tratterebbe della 19° giornata del Giro d’Italia, in calendario per venerdì 28 maggio, con partenza prevista da Busto Arsizio e arrivo all’Alpe di Mera a Scopello; una tappa-clou, insieme a quella programmata per il giorno successivo, che terminerà sul monte Spluga e che si preannuncia essere decisiva per le sorti della Corsa Rosa.

La notizia ha raccolto subito l’entusiasmo dei valsesiani, appassionati di ciclismo e non, orgogliosi di ospitare un evento di così grande portata e valore.
Nonostante si tratti di indiscrezioni, che potrebbero ricevere conferma nelle prossime settimane, è già chiaro che, se ci sarà la tappa valsesiana, questa rappresenterà una grande opportunità per il nostro territorio in termini di visibilità e prestigio. Anche il sindaco di Borgosesia e deputato della Repubblica on. Paolo Tiramani sottolinea la portata di quanto rilasciato da Rai Sport e la definisce «ipotesi molto probabile, frutto del lavoro svolto insieme ai consiglieri regionali Angelo Dago e Alessandro Stecco, all’assessore Faber Ricca, al presidente della Provincia Eraldo Botta».

Sicuramente un evento di questa importanza, oltre che occasione per coinvolgere gli appassionati al mondo del ciclismo, sarà una vetrina per tutta la Valsesia che diventerà finalmente protagonista di una delle gare sportive più seguite in Italia e in Europa.
Resta ancora da attendere l’ufficialità della notizia che verrà confermata ai primi di febbraio, anche se ormai, in Valsesia, tutti sognano… in rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 538 nuovi...