Corriere Valsesiano > Attualità > Gattinara: giovedì 28 la presentazione di «iXem Wine»
Attualità Bassa Valle Gattinara -

Gattinara: giovedì 28 la presentazione di «iXem Wine»

Uno strumento per supportare il lavoro e l’osservazione dello stato dei vigneti

La città, grazie alla collaborazione diretta con il Politecnico di Torino, poco più di un anno fa ha avviato il progetto «iXem Wine», uno strumento versatile, ergonomico e di semplice utilizzo per supportare il lavoro e l’osservazione dello stato dei vigneti.
Giovedì 28 novembre alle 21 nellla sala conferenze di Villa Paolotti si presenterà in modo dettagliato il progetto, prima piattaforma agrometeorologica completamente gratuita, libera e condivisa. «iXem Labs» del Politecnico di Torino è il celebre laboratorio che ha ottenuto il record di trasmissione Wi-Fi e ideatore di diverse piattaforme tecnologiche per Internet. E’ diretto dal prof. Daniele Trinchero che il 28 sarà a Gattinara per illustrare le caratteristiche e le straordinarie potenzialità di questo sistema ai viticoltori, professionali e non. «iXemWine» permette monitoraggi meteorologici capillari e continuativi facendo uso di strumenti semplici, di immediato utilizzo e le informazioni raccolte dai sensori installati sui vigneti sono in grado di rilevare la bagnatura fogliare, l’umidità del terreno, la temperatura e l’umidità dell’aria e anche il pluviometro; tutti dati poi pubblicati e resi accessibili. In estrema sintesi, è una «community» di aziende agricole, tecnici e agronomi interessati a condividere dati ed esperienze, facendo rete per la tutela e la promozione del territorio. La particolarità di questo sistema è che i sensori sono ergonomici, semplici, compatti, leggeri e a bassissimo consumo energetico: effettuano una misura ogni 10 minuti per tre anni, con due batterie stilo.
La rete di raccolta dati è progettata, realizzata, gestita e mantenuta da iXem Labs. Inoltre, il numero di sensori può crescere a piacere e i punti di misurazione possono essere spostati con immediatezza a seconda delle esigenze specifiche dell’utilizzatore.
Infine, l’interfaccia di accesso ai dati è semplice, immediata e fa ampio uso di strumenti grafici assistiti.
«Gattinara con questo progetto entra a far parte di una piattaforma a livello nazionale dove sono presenti i migliori vigneti» commenta il Sindaco «la collaborazione con il Politecnico di Torino, attraverso il Prof. Daniele Trinchero è per noi molto importante perché ci collochiamo tra i primi Comuni a livello nazionale ad aver attivato un sistema di controllo sensoriale sui nostri vigneti. Tale sistema, proprio perché aperto, consentirà di effettuare analisi, ricerche e comparazioni in tempo reale e, soprattutto, è uno strumento a disposizione dei nostri viticoltori per avere informazioni utili e specifiche. Oltretutto il sistema è implementabile su singoli vigneti, andando quindi a calibrare perfettamente le informazioni per ottenere un prodotto ancor più d’eccellenza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
L'allerta per il maltempo diventa rossa in un terzo del...