Corriere Valsesiano > Attualità > “Fase 2”, ma non per tutti
Attualità Bassa Valle Quarona -

“Fase 2”, ma non per tutti

La filiale quaronese di BPN non ha aperto

La filiale quaronese di BPN lunedì 4 maggio è rimasta chiusa. Il sindaco Francesco Pietrasanta torna in piazza a protestare: «Molti hanno riaperto. Chi ancora non può, non vede l’ora di essere autorizzato a farlo. La banca, che avrebbe potuto benissimo ripristinare il servizio, continua a lasciarci soli. Chiederò il rimborso dei danni che le casse comunali hanno subito e stanno subendo. La clientela, già abbondantemente penalizzata, ha atteso fiduciosa la Fase 2. Ma la Banca non si è mossa. Non ha neanche pensato di darci indicazioni su una prossima riapertura».
Col Banca Express che ci siamo inventati per portare i nostri concittadini fino a Borgosesia alla filiale aperta abbiamo fatto circa 50 viaggi. Ben contenti di aver erogato un servizio utile, ci mancherebbe, ma siamo stati costretti a dirottare in questa direzione risorse e mezzi che sarebbero potuti servire altrove». Il sindaco Pietrasanta non è solo arrabbiato: arrabbiatissimo. «Stiamo quantificando le spese che, per arrivare là dove è mancata la Banca, il Comune ha dovuto sostenere: ogni viaggio ci costa 30 euro per igienizzare l’auto, 1 euro a camice monouso per volontario, due mascherine usa e getta per 35 centesimi l’una, il prezzo di 4 guanti (un pacco da 50 sono 10 euro), più, da calcolo Aci, 50 centesimi a km per il trasferimento in macchina. Dovremo chiedere un rimborso, le casse comunali hanno patito un danno».
«Inoltre» prosegue Pietrasanta «e questo è pure peggio, da lunedì 4 maggio si è avviata la cosiddetta “Fase 2”: molti hanno riaperto e molti che vorrebbero tanto farlo ancora non possono. La banca che potrebbe tranquillamente riprendere l’attività cosa fa? continua a lasciarci soli! E non basta: nessuno ha nemmeno pensato di darci indicazioni su quando la sede di corso Rolandi potrà riaprire. Io sono esterrefatto. Trovo inconcepibile un tale atteggiamento, di totale chiusura, e intesa non soltanto nel senso letterale del termine. La mia Amministrazione e io staremo sempre dalla parte della gente, quindi porteremo avanti ancora questo “confronto”».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Dopo la «Grignasco Impazzita», un nuovo progetto artistico è stato...