Corriere Valsesiano > Attualità > Discarica abusiva in regione Topaldo, Ghemme va su RaiTre
Attualità Bassa Valle Ghemme -

Discarica abusiva in regione Topaldo, Ghemme va su RaiTre

Nell’ex area artigianale

La trasmissione di Rai3 Piemonte «Buongiorno Regione» di lunedì scorso si è occupata del problema dell’abbandono dei rifiuti e, fra i siti finiti sotto inchiesta, c’era anche la discarica abusiva nell’ex area artigianale Topaldo.
Il filmato proposto riguardava il momento del sopralluogo effettuato nella zona dai Carabinieri Forestali del Comando provinciale di Novara, guidati dal col. Valerio Cappello. L’intervento era conseguente a una telefonata che segnalava la presenza di discariche sul territorio e i primi rilievi hanno riguardato una costruzione rurale dove si trovano rifiuti di tutti i tipi (anche quelli più inquinanti per il suolo, l’aria e l’acqua quali i piccoli Raee); mentre già a distanza di pochi metri se ne notavano altri disseminati sul terreno. Tra quanto abbandonato nell’intera area anche i purtroppo «classici» scarti da demolizione edilizia, sanitari e pezzi di copertone.
Non è la prima volta che si registrano abbandoni di immondizia nei boschi o lungo le strade che portano a Carpignano e Sizzano. Spesso le segnalazioni vengono fatte con sdegno dai cittadini sui social: non fa certo piacere passeggiare con la famiglia o i propri animali da affezione in luoghi deturpati da questi sfregi ambientali. Nonostante il lavoro di ripulitura che alcuni volontari con grande senso civico svolgono, gli scarichi illegali continuano… e pensare che con un pizzico di buona volontà si potrebbe differenziare i rifiuti a domicilio e smaltirli affidandoli agli operatori del Consorzio del Medio Novarese (o portandoli alla nuova isola ecologica in regione Croce). In questo non facile contesto – che si traduce anche in una sicuramente brutta «vetrina» per il paese – va rilevato l’impegno di sensibilizzazione portato avanti dal Comune in accordo con lo stesso Consorzio: giovedì 30 gennaio si è tenuto in paese un incontro sulle modalità di raccolta differenziata con il sacco conforme. Sulla questione è intervenuto il sindaco ghemmese Davide Temporelli, che ha spiegato come l’Amministrazione intenda contrastare il conferimento incontrollato di rifiuti: «Vogliamo sottoscrivere un accordo con Medio Novarese spa per avere a disposizione alcune fototrappole da posizionare sul territorio. Vorrei poi chiedere ai cittadini di non limitarsi a segnalare questi problemi sui social senza inoltrare le segnalazioni al Comune. Proporremo anche una giornata ecologica, come tutti gli anni… ma il malcostume è imperante e il problema non sembra risolvibile senza l’aiuto di tutti…».

 

Immagini realizzate da Marcello Leonardi per RaiTre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Meno di un mese, il 27 febbraio, e il «Giuvanet»...