Corriere Valsesiano > Attualità > Croce della Dufour: seconda fase
Attualità Alta Valle -

Croce della Dufour: seconda fase

Realizzata la base su cui verrà posizionata la croce

Dopo la cerimonia di trasferimento da Cantù ad Alagna della croce che andrà a sostituire quella che era stata posta sulla cima del Rosa, sulla Punta Dufour, a 4.634 metri di altitudine, nel 1967 da parte del Gruppo Edelweiss Amici della Montagna dell’Oratorio di San Paolo, si è passati alla seconda fase. L’attuale croce è la copia esatta di quella che era stata progettata da Carlo Marelli nella sua prima realizzazione e che è stata ritrovata danneggiata, per cause ignote, ai piedi della parete. Una volta posizionata davanti alla chiesa parrocchiale di Alagna, la nuova croce è stata benedetta da Sua Eccellenza mons. Franco Giulio Brambilla, vescovo di Novara, il 1° agosto, alla presenza di rappresentanti del CAI di Varallo, di Cantù, dei sindaci di Alagna , Roberto Veggi, di Gressoney la Trinitè , Alessandro Gignod, di Ayas, Alex Brunod, di don Carlo Elgo e don Marco Barontini oltre a una nutrita rappresentanza dei membri del Corpo Guide di Alagna, a cui hanno fatto corona i finanzieri del SAGF e dei Carabinieri di Alagna.
Dopo un periodo di esposizione durante l’intero mese di agosto essendosi realizzate le condizioni meteo ideali, tre guide e un finanziere si sono adoperati per la realizzazione della base su cui verrà posizionata la croce. Data la splendida giornata e la calma di vento, con un elicottero della società Air Star i professionisti del Corpo Guide hanno perforato le rocce della Punta Dufour, dopo aver più volte provato a valle l’operazione, allo scopo di avere la certezza di realizzare nel modo più adeguato il basamento su cui verrà ancorata la croce.
Tutto è stato preceduto da una adeguata pulizia dei rottami e dei residui metallici dovuti a precedenti insediamenti proprio sulla vetta più alta del Rosa.
Ora non rimane che aspettare le migliori condizioni meteorologiche per procedere al completamento delle operazioni di fissaggio della croce.
Alla cerimonia, con ogni probabilità, saranno presenti i rappresentanti delle Guide del Monte Rosa provenienti da Zermatt, Gressoney, Champoluc e Macugnaga che si uniranno alle Guide di Alagna che hanno interamente coordinato il progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
27.212 pazienti guariti e 320 in via di guarigione Ieri,...