Corriere Valsesiano > Attualità > Coronavirus, 19 decessi in Piemonte registrati nella giornata di ieri
Attualità Borgosesia -

Coronavirus, 19 decessi in Piemonte registrati nella giornata di ieri

Il bollettino dell'Unità di Crisi di mercoledì 28 ottobre

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono complessivamente 32.353 così suddivisi su base provinciale: Alessandria 3763, Asti 1742, Biella 1030, Cuneo 3335, Novara 3021, Torino 16.623, Vercelli 1515, Vco 1103, extraregione 218.

I decessi sono 4305

Sono 19 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte nel pomeriggio di ieri, mercoledì 29 ottobre.

Il totale è ora 4305 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 703 Alessandria, 261 Asti, 224 Biella, 414 Cuneo, 406 Novara, 1891 Torino, 231 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 42 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

La situazione dei contagi

I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 62.445 (+2827 rispetto a martedì) di cui 1276 (45%) sono asintomatici.

I casi sono così ripartiti: 1022 screening,, 915 contatti di caso, 890 con indagine in corso; per l’ambito: 189 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 374 scolastico, 2264 popolazione generale.

La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 6125 Alessandria, 3130 Asti, 2038 Biella, 7664 Cuneo, 5246 Novara, 32921 Torino, 2422 Vercelli, 1814 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 449 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 636 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 135 (+14 rispetto a martedì).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.237 (+221 rispetto a martedì).

Le persone in isolamento domiciliare sono 23.415

I tamponi diagnostici finora processati sono 984.720 (+16.673 rispetto a martedì), di cui 536.779 risultati negativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Dopo gli eventi alluvionali del 3 e 4 ottobre, i...