Corriere Valsesiano > Attualità > Celebrate la Giornata della Memoria e Giorno del Ricordo a Gattinara
Attualità Bassa Valle Gattinara -

Celebrate la Giornata della Memoria e Giorno del Ricordo a Gattinara

Posata una corona di alloro presso il Monumento ai Caduti

GATTINARA – Nell’ambito delle celebrazioni per la “Giornata della Memoria” 27 gennaio e del “Giorno del Ricordo” 10 febbraio, istituite rispettivamente con la Legge 211 del 20 luglio 2000 e con la Legge 92 del 30 marzo 2004, il Comune di Gattinara ha posato una corona di alloro presso il Monumento ai Caduti nel Parco delle Rimembranze per ricordare quei tragici e oscuri periodi della storia nel nostro Paese.

La Repubblica italiana riconosce il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, per ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che hanno messo rischio la propria vita per salvare altre vite e protetto i perseguitati.

Il “Giorno del Ricordo”, invece è stato istituito in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale.

«È importante – commenta il sindaco di Gattinara Daniele Baglione – conservare e celebrare con pienezza il significato della Giornata della Memoria e del Giorno del Ricordo assieme alla Festa Nazionale del 25 aprile, della Festa della Repubblica e del 4 novembre, come momenti di riflessione, per i valori della nostra Comunità. La base democratica sulla quale proseguire si fonda non sull’oblio, ma sulla consapevolezza del passato. Il lavoro della ricostruzione della memoria è difficile, complesso, ma è indispensabile per comprendere obiettivamente, senza strumentalizzazioni di alcun genere, il senso del cammino percorso fino ad oggi, dell’immenso valore delle Istituzioni e del contributo di ogni libero Cittadino».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 669 nuovi...