Corriere Valsesiano > Attualità > Borgosesia, una Festa dello Sport «ridimensionata»
Attualità, Sport Borgosesia -

Borgosesia, una Festa dello Sport «ridimensionata»

La manifestazione si svolgerà domenica 13 settembre con le sole presentazioni delle associazioni sportive

BORGOSESIA – A seguito dell’emanazione di nuove disposizioni nazionali anti covid, anche le manifestazioni previste a Borgosesia per animare il mese di settembre subiranno qualche modifica.
E’ il caso della Festa dello Sport, l’evento di fine estate, che nelle scorse edizioni ha portato in piazza per un intero fine settimana tutte le associazioni e i gruppi sportivi della zona per inaugurare la nuova stagione sportiva ma anche per presentare i programmi e far avvicinare le persone a nuove discipline. Come anticipa l’assessore allo Sport e alle Associazioni Emanuela Buonanno, quest’anno l’appuntamento per tutti gli amanti dello sport sarà notevolmente ridimensionato: «La Festa dello Sport edizione 2020 sarà un po’ più contenuta di quelle degli scorsi anni; non si svolgerà più, come originariamente previsto, nell’arco di due giorni (il 12 e il 13 settembre), ma interesserà soltanto la giornata di domenica 13. Inoltre, non è più previsto l’allestimento di stand fissi da parte delle associazioni sportive, con dimostrazioni e la possibilità di avvicinamento agli sport, ma la presentazione delle discipline e dei programmi sportivi avverrà da un palco posizionato al centro di piazza Mazzini. Purtroppo, le nuove normative anti covid hanno limitato il normale svolgimento della festa. Verrà un po’ meno l’attrattiva sempre offerta dall’evento ma è importante preservare la salute e la sicurezza pubbliche».
«Abbiamo scelto» continua l’assessore Buonanno «di mantenere lo stesso la giornata di domenica per offrire l’opportunità alle associazioni di presentarsi al pubblico; anche loro, come tanti altri settori, negli ultimi mesi hanno trascorso un periodo difficile e questa è per loro un’occasione per far avvicinare nuovi appassionati alle discipline e raccogliere iscrizioni. In questi giorni stiamo ragionando sulle modalità con cui organizzare le presentazioni; attualmente siamo in contatto con alcune associazioni della zona che si sono già dette interessate all’evento».
Anche per il pubblico saranno però previste alcune restrizioni: «Sotto al palco, in piazza Mazzini, saranno sistemate un centinaio di postazioni per il pubblico; anche in questo caso è previsto l’ingresso contingentato ma, essendo una manifestazione all’aperto, sarà possibile seguire le presentazioni anche da altre zone della piazza, o comodamente seduti al bar».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Ieri, giovedì 11 settembre, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte...