Corriere Valsesiano > Attualità > Borgosesia: pista di atletica «Gianluca Buonanno»
Attualità Borgosesia -

Borgosesia: pista di atletica «Gianluca Buonanno»

Grande partecipazione al taglio del nastro della recuperata struttura sportiva

E’ stata inaugurata con una grande festa sportiva la neo ristrutturata pista d’atletica di San Secondo a Borgosesia. Sabato 20 luglio moltissime associazioni operative nell’ambito dello sport ma anche numerosi cittadini e gli amministratori della città e dei Comuni limitrofi si sono riuniti all’impianto borgosesiano per dare ufficialmente il via alla ripresa delle attività d’atletica e per intitolare la pista alla memoria di Gianluca Buonanno, sindaco di Borgosesia dal 2014 al 2016.
Il sindaco Paolo Tiramani si è detto molto orgoglioso ed emozionato: «Siamo riusciti a restituire la pista ai cittadini, ma soprattutto le abbiamo dato finalmente un nome».
Questa Amministrazione ha a lungo pensato a un gesto che potesse ricordare Gianluca Buonanno e rendergli omaggio in modo efficace, come l’intitolazione di piazze o vie della città cosa che però non era stato possibile a causa delle molte restrizioni che esistono sul sistema toponomastico.
La ristrutturazione della pista di San Secondo è sembrata al sindaco Tiramani l’occasione perfetta per dare finalmente anche a Borgosesia un ricordo tangibile di Buonanno, soprattutto per il significato profondo che tale struttura ha: è un luogo attivo, dove ci si allena e ci si impegna con costanza, facendo grandi sforzi e superando ostacoli.
«In questo modo anche la nostra città» ha precisato Tiramani «avrà un ricordo indelebile della persona e dell’amministratore che è stato Gianluca Buonanno». Anche il vice sindaco Emanuela Buonanno è intervenuta e ha evidenziato come «lo sport svolga un compito fondamentale nell’eduzione dei ragazzi perché è capace di trasmettere valori e ideali che saranno fondamentali anche nella vita adulta: la costanza e la dedizione nel perseguire gli obiettivi». Dopo il taglio del nastro, gli atleti locali Stefano Sottile, da poco tornato dagli Europei disputati in Svezia, Francesco Carrera e Italo Quazzola hanno scoperto la targa commemorativa. Ospite della giornata la campionessa paralimpica e deputato Giusy Versace che ha anche ricordato a tutti i presenti come l’amore, la passione e l’impegno siano la chiave di tutto, sia per la carriera sportiva che per quella lavorativa.
La manifestazione di sabato è continuata con alcune gare di atletica organizzate dall’Atletica Valsesia e che hanno visto la partecipazione di molti atleti nelle discipline dei 100 metri, del salto in lungo e del lancio del peso.
Erano presenti, oltre alla società organizzatrice, G.S.A Valsesia, Rainbow Cheers, Associazione Passeportout, Gruppo Sportivo Ermenegildo Zegna, Circuito Viola e molti atleti.
I lavori per la riqualificazione del campo d’atletica non sono ancora terminati; nei prossimi giorni sarà disegnato il coloratissimo murales che troverà posto lungo la parete che costeggia viale Varallo e, dalla seconda metà di agosto, si procederà con la ristrutturazione della mezzaluna di pista adibita al salto in alto, delle due pedane di salto in lungo, all’installazione di un cancello automatico che regolamenterà gli accessi grazie all’uso obbligatorio di badge e alla manutenzione degli spogliatoi per restituire agli atleti una struttura nel pieno della sua funzionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Attesa da 30 anni, realizzato il primo lotto, bloccata sia...