Corriere Valsesiano > Attualità > Borgosesia, 8 posti di terapia intensiva all’Ospedale
Attualità Borgosesia -

Borgosesia, 8 posti di terapia intensiva all’Ospedale

Soddisfazione dell’on. Tiramani: «La Regione fa crescere l’Asl VC»

L’annuncio ufficiale è stato dato dal presidente della commissione Sanità della Regione Piemonte, prof. Alessandro Stecco: l’ospedale Santi Pietro e Paolo di Borgosesia sarà dotato di 8 posti di terapia intensiva e sarà attivata una struttura complessa (un primariato, per intenderci) di Anestesia e Rianimazione. La buona notizia è stata accolta con unanime favore in valle e in particolare dal sindaco di Borgosesia on. Paolo Tiramani che, già il 9 maggio – in occasione della consegna all’ospedale di importanti apparecchiature (che rendevano la struttura predisposta alla creazione di una terapia intensiva) donate dal dott. Pier Luigi Loro Piana – aveva sollecitato la Regione a potenziare il nosocomio borgosesiano, fondamentale presidio sanitario di tutto il territorio.
Il presidente Stecco ha specificato che il provvedimento rientra appieno nell’ottica del generale potenziamento del sistema sanitario richiesto dal decreto legge 34 varato dal Governo e recepito dal piano regionale esposto dall’assessore Icardi e dal coordinatore del gruppo di lavoro Monchiero.
«La notizia mette il nostro Ospedale in una posizione di grande rilievo nella sanità regionale» ha sottolineato ancora Tiramani «permettendo l’aumento del numero e della complessità degli interventi che si potranno eseguire, l’aumento del numero dei medici e la creazione di un primariato per il quale verrà presto, mi hanno assicurato, istituito un concorso ad hoc. Insomma, il nostro ospedale potrà contare su una squadra di anestesisti guidati da un primario in loco, il che consentirà un notevole aumento dell’attività: i Valsesiani potranno essere curati a casa loro!».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Ieri, giovedì 25 giugno, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte...