Corriere Valsesiano > Attualità > Aperta ieri a Varallo presso l’ex Country Hospital la nuova struttura Cavs Covid con 10 posti letto
Attualità Varallo -

Aperta ieri a Varallo presso l’ex Country Hospital la nuova struttura Cavs Covid con 10 posti letto

La fotogallery dell’inaugurazione

Alla presenza dell’Onorevole del territorio, nonché Sindaco di Borgosesia, Paolo Tiramani, del Consigliere Regionale Angelo Dago, del Presidente dell’Unione Montana dei Comuni della Valsesia Pier Luigi Prino, del Direttore Sanitario Asl Vc dr. Arturo Pasqualucci, di molti Sindaci, del Presidente della Fondazione Valsesia Laura Cerra, del Presidente della Croce Rossa Italiana Comitato di Borgosesia Daniela Denicola e di Eraldo Botta, nella sua duplice veste di Sindaco di Varallo e di Presidente della Provincia, è stata aperta ieri, venerdì 15 maggio, a Varallo, presso l’ex Country Hospital, la struttura CAVS COVID, con 10 posti letto dedicati ai malati COVID-19 non ancora autosufficienti. La struttura, affidata a personale dell’Asl Vc, rimarrà operativa accanto all’Ostello, presidiato dalla Croce Rossa Comitato di Borgosesia, dove sono accolti i malati in via di guarigione.

La dichiarazione del Sindaco di Varallo

In futuro i posti rimarranno disponibili. Come dichiara il Sindaco Botta “è un importante risultato per il territorio riaprire strutture che rappresentano e rappresenteranno una fondamentale risorsa per tutta la nostra Valle. Oggi (ndr la frase del Sindaco pronunciata ieri) è il 15 maggio e penso che non a caso proprio nel giorno del compleanno del nostro indimenticabile Gianluca Buonanno, sia arrivato questo regalo per lui e da lui, che tante volte con le sue azioni ha dimostrato amore per il nostro territorio. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Ieri, venerdì 15 maggio, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte...