Corriere Valsesiano > Attualità > Alagna in prima fila per la difesa dell’ambiente
Attualità Alta Valle -

Alagna in prima fila per la difesa dell’ambiente

Approvato all’unanimità una dichiarazione di stato d’emergenza climatica e ambientale

Nel Consiglio comunale del 1° agosto, sindaco e amministratori hanno approvato all’unanimità una dichiarazione di stato d’emergenza climatica e ambientale.
«Siamo perfettamente consapevoli che la nostra azione non potrà da sola portare al ripristino delle condizioni pregresse» dice il sindaco Roberto Veggi. «Abbiamo però voluto prendere una posizione chiara su quanto da ormai troppo tempo sta accadendo. E qui in montagna ce ne siamo accorti da parecchio: davvero è cambiato qualcosa, urgono soluzioni, non si può più ignorare la realtà. I ghiacciai si sciolgono, vedi quel che è successo a Zermatt nelle scorse settimane, e pure qui in valle: già 15 giorni fa su più di metà ghiacciaio non c’era più neve. A Natale, poi, invece di nevicare piove, e sempre più spesso; la temperatura si è notevolmente innalzata. Occorre prendere coscienza di tutto ciò. E, nello stesso tempo, stante la vocazione turistica di Alagna, offrire a chi viene a trovarci la possibilità di trascorrere le vacanze in una località che rivolge particolare attenzione all’ambiente proponendo servizi a ridotto impatto ambientale. Tra i nostri obiettivi prioritari quello di arrivare nel minor tempo possibile al “plastic free”: a bandire cioè del tutto l’utilizzo di bottiglie, posate e stoviglie in plastica usa e getta. Ci saranno molto utili, chiaramente, in questo caso, la collaborazione e la sinergia con i commercianti del paese, con i titolari e gestori di alberghi, ristoranti e bar. Ripeto, non risolveremo il problema ma anche la sensibilizzazione, e il buon esempio, sono importanti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Il successo riscosso dalla quindicesima edizione del concorso nazionale di...