Corriere Valsesiano > Attualità > 40 anni fa la «nuova» Margherita
Attualità Alta Valle -

40 anni fa la «nuova» Margherita

Diverse saranno le iniziative organizzate per celebrare la ricorrenza

Ai nostri lettori lo ricordiamo con la prima pagina del Valsesiano del 5 settembre 1980: nel 2020 la «nuova» Capanna Margherita compie quarant’anni.

Allora, a inaugurarla era intervenuto il ministro Rognoni. Quest’anno, in questo agosto, molte e diverse saranno le iniziative organizzate per celebrare la ricorrenza.
«Ci abbiamo lavorato parecchio» dice il sindaco di Alagna Roberto Veggi, «mettendo a punto un programma interessante e vario perché vorremmo dare a questi eventi un significato particolare e importante: la Margherita come rifugio ma anche come simbolo».

«La Capanna più alta d’Europa» prosegue Veggi «oggi, forse ancora più che nel passato, deve rappresentare sempre di più un esempio di come l’uomo possa vivere in sintonia con la natura dandosi da fare per proteggerla e tutelarla, consentendo allo stesso tempo a chi ama frequentare la montagna di beneficiarne e di trovare in essa una forza rigenerativa».
Il calendario degli appuntamenti, che prenderà il via sabato 1 agosto con l’esposizione in piazza Grober della Croce di Vetta (che sarà poi posizionata sulla Punta Dufour, a 4.634 metri), propone incontri pubblici divulgativi i cui relatori sono prestigiose figure in ambito scientifico e alpinistico, come Hervé Barmasse, «che», come ricorda il sindaco Veggi, «non ha bisogno di presentazioni».
Grande attenzione sarà inoltre rivolta al Progetto «DxplanetSx», che nasce in occasione del quarantennale dalla collaborazione tra i Comuni di Alagna e Gressoney-La-Trinité: la realizzazione, da parte dell’artista designer Paolo Barichello, di una scultura ispirata alla necessità che l’uomo interagisca con la natura rispettandola e proteggendola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizia precedente
Notizia precedente
Finalmente una buona notizia sul fronte sanitario: dopo una serie...